Progetto melanoma

Il Consorzio PromoSalute commercializza un dermatoscopio tramite il quale il farmacista, il MMG ed i Laboratori di analisi cliniche possono offrire il servizio di Teledermatologia avvalendosi di Centri dermatologici pubblici specializzati in demoscopia e convenzionati con il Consorzio PromoSalute.

Una visita dal dermatologo fatta tramite il Servizio sanitario nazionale richiede in media oltre 6-12 mesi di attesa e circa 38 euro di ticket. Un consulto da un privato 90 euro. È in questo ambito che si inserisce il Consorzio PromoSalute: fornisce un servizio vantaggioso al cittadino integrato comodo e socialmente utile che, per il S.S.N. vedrà un miglioramento della qualità e una riduzione dei costi; e per il Farmacista o MMG che, come figure professionali e di garanzia, accompagneranno il cliente/paziente con fiducia per un primo screening e il monitoraggio delle sue patologie. Il costo è decisamente contenuto, circa 25 euro ed entro le 48/72 ore il cliente/paziente entra in possesso dell'esito del consulto.

Basta recarsi in farmacia, o dal MMG o presso un Laboratorio di Analisi Cliniche e farsi fotografare il neo che desta preoccupazioni con il sistema "SKINSAT".

Il nostro obiettivo è che per lanciare tale servizio avremmo bisogno di distribuire il prodotto in comodato d'uso o tramite il servizio "Daily Check" al fine di coprire l'intero territorio Nazionale.

Una prima possibilità può essere rappresentata da una offerta tramite la modalità denominata "DAILY CHEK". Essa prevede la possibilità di garantire presso la Farmacia o il MMG l'invio di personale specializzato (Infermieri professionali) che, utilizzando il sistema possano svolgere il controllo dei nei. In questo caso il Farmacista o il MMG si limita solo a prendere le prenotazioni e richiedere, nei giorni programmati, la visita del tecnico specializzato incaricato (infermiere professionale) che sarà dotato del nostro sistema e svolgerà il servizio di acquisizione dei nevi sui pazienti prenotati. Le Farmacie o i Studi Associati di MMG devono almeno garantire 5/6 pazienti al mese per la mezza giornata che viene loro dedicata o 7/9 pazienti per l'intera giornata. Il personale addetto assolverà al servizio sia la mattina che il pomeriggio, garantendo la copertura delle 5/6 giornate lavorative a settimana.

La seconda possibilità, consiste nella fornitura dello strumento in "COMODATO D'USO" alla Farmacia o ai Studi Associati di MMG dietro garanzia di un livello minimo di consulti o di incasso mensile.

Il Consorzio PromoSalute commercializza il dermatoscopio “SKINSAT” tramite il quale gli utilizzatori possono offrire il servizio di Teledermatologia avvalendosi di Centri dermatologici pubblici specializzati in demoscopia e convenzionati con il nostro Consorzio.

Il dermatoscopio “SKINSAT” è il primo tassello di un processo che porterà l’immagine acquisita ad essere pronta per l’utilizzo finale, ricorrendo a tecniche di epiluminescenza, ottenendo così una immagine priva di disturbi che sono spesso dovuti alle anomalie causate dalla normale rifrazione della luce nel corso di una fotografia.

Il sensore della macchina fotografica viene collegato a un particolare obiettivo macro a sua volta messo a contatto diretto con la pelle. L’illuminatore interno garantisce poi la corretta illuminazione. I soli raggi di luce ortogonali restituiscono al sensore un risultato privo delle classiche distorsioni dovute a fenomeni di rifrazione.

L’applicazione di tecnologie informatiche e di telecomunicazione multimediali proprie della telemedicina alla dermatologia, rappresenta oggi un innovativo approccio diagnostico per le patologie cutanee.
La teledermatologia consiste in un sistema informatico che permette di inviare immagini cliniche attraverso reti telematiche, rendendo così possibile il teleconsulto con centri specializzati.

La progressiva ultra specializzazione medica, infatti, sta inevitabilmente determinando una concentrazione di esperti in pochi centri medici di riferimento, per cui medici di famiglia, il farmacista e il Laboratorio di Analisi Cliniche che necessitano di un consulto specialistico per la diagnosi di patologie di interesse dermatologico e per la gestione dei pazienti che ne sono affetti, potranno sicuramente usufruire di questo servizio. Inoltre dermatologi di tutto il mondo possono attraverso il teleconsulto confrontarsi e discutere sulla diagnosi dei casi più difficili con gli esperti del settore.

Con la PIATTAFORMA WEB “Dermasat” si ha una notevole serie di vantaggi dal punto di vista dell’utente finale. Le tecnologie usate permettono all’utente, grazie agli strumenti di interfaccia grafica all’avanguardia, un approccio naturale e semplice al sistema, in modo che sia in grado di sfruttare tutte le caratteristiche dell’applicazione in breve tempo.

Inoltre, la nostra Piattaforma web essendo estendibile in un possibile sviluppo futuro si potrebbe prevedere una comunicazione diretta con medici specialisti, ad esempio per la prenotazione di visite a seguito di una pre-diagnosi che indica un elevato rischio.

La piattaforma Dermasat costituisce il completamento del sistema Skinsat
Dopo aver acquisito, tramite il sistema SKINSAT, l’immagine in epiluminescenza della lesione, la stessa viene trasferita in modalità automatica al Sistema Integrato di Gestione (SIG), il cuore della piattaforma DERMASAT.
I medici specialisti distribuiti sul territorio italiano, facenti capo ad importanti strutture ospedaliere, con il semplice accesso via Internet al SIG, procedono alla valutazione delle lesioni; conseguentemente il SIG provvederà alla spedizione degli esiti all'Acquisitore che ha inviato le immagini. Nel rispetto delle leggi vigenti, non vengono trasferiti i dati personali del paziente, ma solo quelli di supporto alla valutazione del medico.
Medici specialisti h24 a disposizione per la refertazione delle immagini delle lesioni cutanee compresa, quando richiesta, l’attivazione della procedura di urgenza

A chi è rivolta:

  • Farmacie
  • Medici di medicina generale
  • ASL
  • Ospedali
  • Università
  • Medici specialisti
  • Case di cura ed enti privati

Tra i principali vantaggi:

  • la condivisione in tempo reale delle immagini diagnostiche tra specialisti, anche operanti in centri diversi e distanti tra loro
  • la possibilità di avere uno storico e quindi l'evoluzione di una lesione
  • migliore assistenza ai pazienti
  • miglior gestione delle risorse economiche ed umane
  • riduzione degli spostamenti dei pazienti verso le strutture sanitarie
  • riduzione dell’incidenza delle conseguenze infauste dovute a neoformazioni cutanee e in particolare la riduzione di mortalità per melanoma
  • miglioramento nell’erogazione delle prestazioni sanitarie
  • ottimizzazione nella gestione delle risorse sanitarie

Per decenni le patologie tumorali (Melanoma) sono state considerate un vero e proprio tabù, un messaggio di sofferenza e dolore, quasi privo di speranza. E il non parlarne, il far finta di niente era il modo più semplice, anche se il più rischioso, per allontanare la paura del tumore. Ma non il cancro stesso.

Oggi, l'atteggiamento psico-sociale, per fortuna, è cambiato e fondamentali passi in avanti sono stati compiuti grazie alla ricerca, alla prevenzione, alla diagnosi e alla terapia. Si è in particolare sviluppata la cultura della prevenzione e della diagnosi precoce, processi i quali si stanno sempre più diffondendo e consolidando nella coscienza comune delle persone. Attraverso la prevenzione è, infatti, possibile oggi vincere il tumore. Bastano salutari comportamenti, semplici accortezze e periodici controlli clinico-strumentali.

La prevenzione e la diagnosi precoce del Melanoma oggi guariscono il 54% dei casi di cancro e siamo altresì consapevoli che intensificando le campagne di sensibilizzazione si potrebbe arrivare ad una guaribilità, già oggi, superiore all'80%. Tuttavia, nonostante i miglioramenti scientifici avvenuti nel tempo, il livello di guardia deve restare ancora alto sul fronte della sensibilizzazione, soprattutto nei confronti dei giovani.
L'informazione corretta e l'educazione alla salute sono elementi basilari per una efficace prevenzione.

Il melanoma è il più aggressivo dei tumori della pelle. Tumori anche di piccole dimensioni, infatti, possono avere un decorso molto grave. L'incidenza, che è in progressivo aumento in tutto il mondo negli ultimi decenni, viene imputata in parte alla crescente, eccessiva esposizione al sole. In Italia l'incidenza è tendenzialmente maggiore nelle donne ed è più frequente al Nord. Nella graduatoria per mortalità da tumore, il melanoma è attualmente 13° con 2 casi ogni 100.000 abitanti/anno per le donne e 2,8 per i maschi.

Il melanoma continua pertanto ad essere, per la bassa sopravvivenza in stadi avanzati, un problema di sanità pubblica a cui contribuisce anche l'invecchiamento progressivo della popolazione.

 

Consorzio

Offerta

Contatto veloce

Questo sito utilizza i cookie. Se desideri maggiori informazioni e come controllarne l'abilitazione tramite impostazioni del browser visita la nostra Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti al loro utilizzo.